Home
Home PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Tuesday, 26 May 2009 16:16

 

trapani

La Provincia Regionale di Trapani è impegnata da diversi mesi nel promuovere il pescato d'eccellenza con il progetto “La Provincia di Trapani per lo sviluppo della pesca” - POR Sicilia 2000/2006 - Misura 4.17, sottomisura A). Obiettivo primario è lo sviluppo marketing oriented del settore ittico, nell'ambito dell'azione di marketing territoriale e strategico. Il progetto “La Provincia di Trapani per lo sviluppo della pesca” infatti si prefigge di valorizzare il prodotto ittico trapanese che, legato al territorio di provenienza, acquisisce un alto valore aggiunto. Obiettivo dell'iniziativa pertanto è quello di spingere il consumatore, soprattutto internazionale, ad apprezzare la qualità del prodotto ittico locale per poi gustarlo nei luoghi dove si pesca e si cucina. Nell'intenzione strategica progettuale, vi è ovviamente, quella di attrarre i potenziali consumatori finali non solo sulle straordinarie qualità organolettiche del pesce trapanese, ma anche e soprattutto, sulla cornice geografica che lo accompagna nella sua “denominazione d'origine”. “Miglio 0” è il fulcro del progetto che vuole identificare e rendere noti al consumatore finale il mix di elementi che garantisce: tracciabilità, salubrità, benefici per la salute e gusto.

Attraverso incisive azioni promozionali e mediatiche si vuole far apprezzare al mercato il marchio “Miglio ZERO”, così da consentire ai soggetti della filiera - sia a quelli che pescano e commercializzano sia a quelli che lo cucinano. L'Università di Messina coinvolta ha elaborato “schede prodotto” ed individuato i parametri di qualità e di lavorazione del prodotto che costituiranno parte integrante del disciplinare, strumento previsto per rendere operativo il progetto, strumento che selezionate le imprese: fornitori e ristoratori impegna a utilizzare pesce locale da proporre attraverso menù “Miglio 0”, ossia con pietanze a base di pesce pescato dalle imprese locali e cucinato con prodotti del territorio (olio extravergine d'oliva del Belìce, aglio di Nubia, sale trapanese, etc). Attraverso il disciplinare le imprese ittiche (fornitori) e quelle della ristorazione appositamente selezionate aderiranno al progetto assumendo dei precisi impegni: i primi nella fornitura di pescato locale di qualità, e i secondi nell'impegno in cucina di tale prodotto abbinato agli altri del territorio.

 

L'impegno dell'Amministrazione è rappresentato da una incisiva azione mediatica che nel promuovere il pescato, pubblicizza il territorio per catturare l'interesse e la “gola” del consumatore fargli così nascere il desiderio di visitare il nostro territorio anche per poter gustare il pesce, non solo perché fresco e di qualità, ma perché proposto in piatti dai comprovati effetti benefici sulla salute. Il ristoratore, con la firma del disciplinare, sottoscrive un'attestazione di fedeltà all'iniziativa “Miglio 0”. Individuato il circuito “Miglio 0” con la promozione si intende realizzare la finalità più ambiziosa, ossia quella di rendere noto il marchio, legato al prodotto ittico di qualità, ad un mercato oggi sempre più critico ed esigente e al contempo inserito in un contesto dinamico e mutevole. Un mercato nel quale la crescente concorrenza non offre alcuno spazio alle piccole imprese, specie se di un territorio come il nostro - non facilmente raggiungibile e poco collegato con le principali piazze. Pertanto, la campagna di promozione può solo puntare sulla qualità del prodotto ittico locale, lanciando il marchio “Miglio ZERO” quale mix unicum di pesce, cultura, cucina e tradizioni al fine di rendere noto oltre che l'iniziativa “Miglio 0” gli elementi che caratterizzano “la qualità del pescato locale”. Attraverso una apposita indagine di mercato tramite bando per la ideazione e realizzazione - si è proceduto ad acquistare uno spot da mandare in onda sui principali network nazionali e regionali oltre che in tutte le TV locali. È convinzione che un'incisiva campagna pubblicitaria sebbene impegnativa in termini finanziari rispetto all'importo del presente progetto, sia strumento di marketing indispensabile se si vuole “catturare” nuovi target di mercato, al di là degli strumenti di promozione attivabili a livello locale, sicuramente utili, ma di efficacia minore. Questa stampa di materiale da distribuire in alberghi e aeroporti è altro momento promozionale che si intende porre in essere. La conoscenza dell'iniziativa, finalizzata ad attirare visitatori nel nostro territorio, non può prescindere da una parallela sempre promozionale attività di “presentazione” del progetto “Miglio 0” in occasione di eventi promozionali di comprovato successo.

PROGETTO “La Provincia di Trapani per lo sviluppo della pesca!”
P.O.R. SICILIA 2000/2006 MISURA 4.17 A
codice 1999.IT.16.1.PO.011/4.17a/8.3.7/0092
Last Updated on Tuesday, 22 May 2012 08:13